lunedì 28 aprile 2014

The Last of Us - FanArt

Una volta nei torrenti di montagna c'erano i salmerini. Li potevi vedere fermi nell'acqua ambrata con la punta bianca delle pinne che ondeggiava piano nella corrente. Li prendevi in mano e odoravano di muschio. Erano lucenti e forti e si torcevano su se stessi. Sul dorso avevano dei disegni a vermicelli che erano mappe del mondo in divenire. Mappe e labirinti. Di una cosa che non si poteva rimettere a posto. Che non si poteva riaggiustare. Nelle terre dove vivevano ogni cosa era più antica dell'uomo, e vibrava di mistero. 
- La Strada (The Road), Cormac McCarthy

Nessun contest dietro questa illustrazione di The Last of Us, solo pura passione e sensazioni dopo aver visto questo stupendo gioco. Chi l'ha giocato capirà quando è ambientata la scena... ah, non sapete di cosa parlo? Allora fate come ho fatto io, dopo il salto dell'illustrazione alcuni link utili se volete approfondire.


Non sono un grande esperto (o amante) di giochi da console, però devo ammette: questo titolo non è soltanto un gioco, è una storia! Dietro la cura dei dettagli, dei personaggi e i loro dialoghi, dell'ambientazione e della trama, c'è un potenziale cinematografico. Pur avendo molte citazioni riesce a trasformarsi in qualcosa di originale, raccontando nella sua storia l'atmosfera di The Road di Cormac McCarthy, le ambientazioni del film Io sono leggenda e la componente horror post-apocalittica di The Walking Dead
Ho scoperto The Last of Us, devo ammettere, guardando una versione del gioco montata tipo "film", qui su Youtube. Due ore e mezzo di puro intrattenimento, dove quasi non c'è un distinguo tra parti giocabili e spezzoni di scene. Poi, incuriosito, ho voluto vedere tutto il resto del gioco (tramite la serie di gameplay di QuelTaleAle) e ho scoperto che la trama in questo walkthrough acquistava molto più spessore in tutti i suoi minimi dettagli.
Per l'ascolto consiglio la splendida colonna sonora del gioco che mi ha accompagnato durante le varie fasi della realizzazione dell'illustrazione, perlopiù notturna (eh sì ore piccole, le uniche disponibili). Poi come dimenticare di curiosare nella pagina ufficiale del gioco della Naughty Dog.
Per quanto riguarda le tecniche, come potete vedere nello schema qui accanto, l'immagine ha subito numerosi trattamenti per raggiungere il livello di realismo finale. Sono piuttosto soddisfatto di questa nuova tecnica compositiva che unisce numerosi substrati al disegno con pittura digitale "tradizionale". Ma non voglio dilungarmi più di tanto su questo post, anche se l'ho fatto già fatto parlando di The Last of Us, quindi chiedetemi pure nei commenti o messaggi info sulle tecniche e i programmi utilizzati; per il resto rimando ai corsi di Photoshop, 3DStudio Max e Disegno Digitale offerti a prezzi più che ragionevoli!

 


Per ora un saluto, continuate a seguirmi e scrivermi, sono sempre lieto di rispondere. A presto
PaN